mercoledì 9 marzo 2016

MIRROR IN FAIRY TALES AND THE MYTHS - LO SPECCHIO NELLE FIABE E NEI MITI


"Specchio è l’allievo che a un certo punto dice al “Maestro” che non è più adeguato ai tempi del giovane e “Regina” è il maestro che riceve tale dichiarazione.
La sfida e la rivincita, l’accettazione o la rielaborazione di questo cruciale passaggio di crescita e generazionale. Quindi Edipo e il famoso complesso ritornano con una veste diversa: non soltanto conflitto per la conquista...."    


"Mi sarà consentito – scrive Scholem – concludere le mie considerazioni con una […] storia che raccontavano i chassidim e che sta ad indicare lo svolgimento del chassidismo stesso. Eccola così come l’ho sentita raccontare dalla viva voce del grande narratore ebreo S.J. Agnon.  «Quando Bàal-Shem doveva assolvere un qualche compito difficile, qualcosa di segreto per il bene delle creature, andava allora in un posto nei boschi, accendeva un fuoco, e diceva preghiere, assorto nella meditazione: e tutto si realizzava secondo il suo proposito. Quando, una generazione dopo, il Maggìd di Meseritz si ritrovava di fronte allo stesso compito, riandava in quel posto nel bosco, e diceva: “Non possiamo più fare il fuoco, ma possiamo dire le preghiere” – e tutto andava secondo il suo desiderio. Ancora una generazione dopo, Rabbì Moshè Leib di Sassow doveva assolvere lo stesso compito. Anch’egli andava nel bosco, e diceva: “Non possiamo più accendere il fuoco, e non conosciamo più le segrete meditazioni che vivificano la preghiera; ma conosciamo il posto nel bosco, dove tutto ciò accadeva, e questo deve bastare”. E infatti ciò era sufficiente. Ma quando di nuovo, un’altra generazione dopo, Rabbì Ysra’èl di Rischin doveva anch’egli affrontare lo stesso compito, se ne stava seduto in una sedia d’oro, nel suo castello, e diceva: “Non possiamo fare il fuoco, non possiamo dire le preghiere, e non conosciamo più il luogo del bosco: ma di tutto questo possiamo raccontare la storia”»

«E – così prosegue il narratore – il suo racconto da solo aveva la stessa efficacia delle azioni degli altri tre»[1]
[1] Gershom Scholem, Le grandi correnti della mistica ebraica, Torino, Einaudi, 1993 p.25


http://orientatricenaturopata.jimdo.com/libri/


http://www.lulu.com/shop/gabriella-indaco/lo-specchio-nelle-fiabe-e-nei-mitiritorno-a-s%C3%A9-o-spietato-rivelatore/ebook/product-22572190.html